Marea nera, 17 mila posti di lavoro “bruciati” entro fine 2010

Pubblicato il 20 luglio 2010 0:30 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2010 0:33

La marea nera nel Golfo del Messico costerà alla regione 17.000 posti di lavoro e circa 1,2 miliardi di dollari in termini di attività economica entro la fine dell’anno.

E’ quanto prevede l’agenzia di rating Moody’s (come riporta l’agenzia Bloomberg) sottolineando che nello scenario peggiore, quello in cui le perdite continuassero e la moratoria fosse estesa a dicembre, le perdite economiche potrebbero salire a 7,4 miliardi di dollari e a 100.000 posti di lavoro in fumo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other