Perché vanno tagliate le cordicelle delle mascherine prima di gettarle

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Ottobre 2020 13:18 | Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre 2020 13:18
Mascherine, perché vanno tagliate le cordicelle prima di essere gettate

Perché vanno tagliate le cordicelle delle mascherine prima di gettarle (foto ANSA)

La mascherina, un oggetto entrato nella nostra quotidianità, può rappresentare una fonte di inquinamento non indifferente, anzi una bomba ecologica.

Un piccolo gesto che può aiutare l’ambiente è quello di tagliare le cordicelle delle mascherine prima di buttarle. 

Il dispositivo di sicurezza necessario per combattere il Covid va nella raccolta indifferenziata, perché realizzato in più polimeri e materiali e dunque non riciclabile.

La mascherina deve essere smaltita correttamente, altrimenti può essere una grossa fonte di inquinamento per l’ambiente, soprattutto in riferimento alle micropalstiche.

Perché tagliare le cordicelle delle mascherine prima di gettarle

C’è un altro problema relativo allo smaltimento: quello delle cordicelle, che devono essere sempre tagliate prima di gettare le mascherine.

Il rischio, simile a quello di tanti oggetti di plastica, è che non tutto venga smaltito, così da disperdersi nell’ambiente. 

Un gesto che può aiutare gli animali come uccelli di terra e acquatici.

Il pericolo aumenta per vari animali acquatici, dal momento che le mascherine possono essere scambiate per cibo e le cordicelle potrebbero non solo causare infezioni e malattie, ma anche ostruire le vie respiratorie

Mascherine negli oceani: 450 anni per decomporsi

Diversi gruppi di volontariato britannici, impegnati nella pulizia delle spiagge, hanno confermato come il tasso di mascherine trascinate dalle onde sia velocemente aumentato nelle ultime settimane.

Ad oggi sono circa 194 miliardi le mascherine prodotte e utilizzare ogni mese nel mondo, solo una piccola parte finisce correttamente negli impianti di raccolta, recupero e smaltimento. (fonte LEGGO, GREENME)