Meteo, da oggi quinta ondata di caldo africano: temperature sopra i 35 gradi al Centro-Sud

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Agosto 2019 9:11 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2019 9:11
meteo quinta ondata di caldo

L’elaborazione grafica di 3bmeteo.com (Ansa)

ROMA – Da oggi, lunedì 19 agosto, sull’Italia tornerà il caldo africano. Si tratta della quinta ondata, l’ennesima rimonta dell’anticiclone africano. Si tratta di masse d’aria calda sahariana che risaliranno verso le nostre regioni facendo salire le temperature leggermente sopra la media specialmente in Emilia, al Centro-Sud e su Sicilia e Sardegna. 

Questa nuova ondata di calore sarà la quinta della stagione e farà salire i termometri oltre i 35 gradi al Centro-Sud. Le regioni settentrionali, con la sola eccezione dell’Emilia Romagna e della bassa pianura lombardo-veneta, resteranno un po’ più ai margini della massa d’aria calda e più esposte alle perturbazioni atlantiche che lambiranno l’arco alpino determinando condizioni di instabilità particolarmente evidenti sulle Alpi e le vicine pianure, dove sarà molto probabile lo sviluppo di rovesci e temporali. L’unica regione che non sarà toccata dalla nuova ondata di caldo africano, spiega i meteorologi, dovrebbe essere il Piemonte. 

Da oggi insomma, dal continente africano risaliranno masse d’aria molto calde che interesseranno soprattutto le regioni centrali e  meridionali e parte di quelle nordorientali. Le temperature cominceranno a lievitare sensibilmente fino a toccare picchi di 38 gradi in Umbria (Terni), Toscana (Firenze, Prato, Arezzo) e Lazio (Roma e Frosinone).

Temporali al nord

Come detto, il nord sarà interessato da correnti atlantiche che renderanno meno forte il caldo africano. Come spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, “ciò provocherà qualche rovescio o temporale dapprima su Alpi e Piemonte, successivamente non escluso anche su Prealpi e Pianura Padana, sebbene in modo molto occasionale”.

“In particolare i temporali avranno maggiori chances di svilupparsi da mercoledì 21 al Nord con marginale interessamento anche delle regioni del Centro dal 23-24 agosto. Data la presenza di aria calda e umida, non si escludono fenomeni anche di forte intensità, per quanto di breve durata e molto localizzati. Ricordiamo infatti che questo non significa che pioverà 24 ore su 24, ma che oltre al sole si dovrà mettere in conto la possibilità di qualche temporale”.

Fonte: Ansa, Repubblica