--

Meteo, lungo Autunno stop a Santo Stefano: da venerdì davvero al freddo al gelo

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Dicembre 2014 14:50 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2014 14:59
Meteo, da Santo Stefano cominciamo a battere i denti: freddo, neve a bassa quota

Meteo, da Santo Stefano cominciamo a battere i denti: freddo, neve a bassa quota

ROMA – Da Santo Stefano cominciamo a battere i denti: finisce il lungo Autunno e arriva il grande inverno, con freddo e neve anche a bassa quota. Parola di Edoardo Ferrara, metereologo di 3bmeteo.com. Tempo mite fino a Natale, grazie all’alta pressione che si soffermerà sulla penisola ancora per un paio di giorni. Poi arriveranno i primi spifferi di aria gelida dal Nord Europa

“L’Inverno farà il suo prepotente ingresso sull’Italia nella giornata di Santo Stefano, con una prima irruzione di aria polare – annuncia l’esperto – “avremo così il ritorno del maltempo soprattutto al Centro Sud con piogge, temporali e brusco abbassamento delle temperature, tanto che tornerà a nevicare lungo tutto l’Appennino inizialmente oltre i 1000-1500 metri, ma con quota neve in rapido calo fin verso i 400-600 metri a partire dal comparto centrale verso Sud, anche a quote più basse tra Marche ed Abruzzo.

Effetti più marginali al Nord dove ci sarà un rapido passaggio piovoso tra la notte di Natale e la mattina di Santo Stefano, seguito da un repentino miglioramento.

Sabato il tempo sarà in miglioramento anche al Centro, mentre al Sud sarà ancora instabile con rovesci di neve anche in collina tra Campania, Basilicata e Puglia, sotto i 1000 metri anche in Calabria e Sicilia. Clima ovunque freddo, su valori pienamente invernali”.

Ma non è ancora finita: per domenica 28 è atteso un nuovo impulso polare. “Si rischia la prima nevicata in pianura sul Nord Italia”.

“Il peggioramento si riproporrà naturalmente anche al Centrosud con nuove nevicate fino in collina sulle regioni centrali, in rialzo oltre i 1000-1300 metri al Sud”.