Meteo, maltempo arrivato nel weekend: pioggia e freddo da domenica 15 marzo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Marzo 2015 9:51 | Ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2015 9:53
Meteo, maltempo arrivato nel weekend: pioggia e freddo da domenica 15 marzo

Meteo, maltempo arrivato nel weekend: pioggia e freddo da domenica 15 marzo

ROMA – Il maltempo è arrivato domenica 15 marzo con freddo intenso e pioggia su tutta Italia. Dopo una settimana di tregua l’inverno è tornato sul Bel paese con una nuova perturbazione che scatenerà la sua potenza tra domenica 15 e lunedì 16 marzo. In alcune regioni la Protezione civile ha lanciato già l’allerta meteo e con le temperature in calo di 8-10 gradi è previsto anche il ritorno di abbondanti nevicate.

Edoardo Ferrara, meteorologo di 3bmeteo.com, spiega che l’ondata di maltempo sarà intensa al Centronord:

“Ondata di maltempo imminente al Centronord e sarà intensa, colpa di una perturbazione in arrivo dalla Francia che già sabato darà luogo a qualche debole pioggia su Nordovest e Sardegna, mentre altrove il tempo sarà ancora discreto e mite. La fase clou del maltempo è attesa tra domenica e lunedì, quando si formerà un vortice ciclonico a ovest della Sardegna e gran parte del Centronord sarà sotto pioggia battente, mentre il Sud sarà più ai margini con nubi di passaggio ma scarsi fenomeni, più probabili sulla Campania e sui versanti ionici. Sulla Sicilia invece tenderà a peggiorare in modo più incisivo entro lunedì”.

Ferrara spiega che l’allerta meteo sarà particolarmente per Liguria, Piemonte, Toscana e Sardegna;

“È allerta meteo in particolare su Liguria, Piemonte, Toscana e Sardegna dove le piogge potranno risultare particolarmente abbondanti e persistenti con anche possibili nubifragi e con picchi pluviometrici talora superiori ai 100-150mm su queste zone non escludiamo locali allagamenti, frane e smottamenti, prestare dunque attenzione”.

Me temporali e pioggia interessano anche Lombardia, Trentino, Veneto, Emilia e a tratti su Umbria ed alto Lazio, mentre le temperature sono in picchiata:

“Le temperature saranno in calo anche di 8-10 gradi al Nord con tanta neve sulle Alpi tra domenica e lunedì, mediamente oltre 1000-1500m su quelle orientali, fin verso i 500-900m su quelle occidentali, ma anche sull’entroterra savonese, al di sopra dei 1500m prevediamo accumuli complessivi anche superiori al metro di neve fresca, mentre sulle Alpi Marittime si potrà superare il metro già a partire dai 1000m; tornerà inoltre a nevicare anche a Cuneo.

Il tutto verrà accompagnato da un rinforzo dello Scirocco che soffierà anche forte su Ligure, Tirreno e Sicilia con mari fino a molto mossi o agitati; proprio sull’Isola si potranno superare punte di 18-20 gradi”.

Il maltempo durerà ancora qualche giorno e solo a partire da mercoledì 18 la situazione migliorerà, conclude Ferrara:

“Per un miglioramento bisognerà attendere la metà della prossima settimana – conclude l’esperto – con ancora residue piogge martedì sui settori occidentali della Penisola e schiarite ad Est, mentre entro mercoledì l’alta pressione dovrebbe aver riportato il tempo stabile ovunque e con temperature in aumento. Ancora presto per capire se questo miglioramento sarà duraturo o la tregua finirà già nel giro di pochi giorni. Ne riparleremo”.