Meteo, le previsioni. Italia spaccata in due: maltempo al Nord, sole al Centro e al Sud

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 luglio 2018 19:23 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2018 19:23
Meteo, le previsioni. Italia spaccata in due: maltempo al Nord, sole al Centro e al Sud (foto Ansa)

Meteo, le previsioni. Italia spaccata in due: maltempo al Nord, sole al Centro e al Sud (foto Ansa)

ROMA – Domani, sabato 21 luglio, sarà bel tempo al Centro e al Sud mentre sarà brutto tempo in quasi tutto il Nord.

Sarà nuvoloso [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] con temporali e piogge soprattutto al mattino sulle aree montuose del Piemonte, della Lombardia e del Trentino-Alto Adige. Nel pomeriggio il brutto tempo si estenderà anche al resto del Settentrione.

I termometri invece domani potranno sfiorare i 40°C in Sardegna e Sicilia.

Nella giornata di domenica l’instabilità tenderà a insistere al Nord e qualche temporale potrebbe spingersi sulle regioni centrali adriatiche. Lunedì però l’instabilità potrebbe raggiungere anche le regioni meridionali.

E intanto in Scandinavia si continua a registrare un’ondata di caldo record.

“Per la seconda volta quest’anno l’intera Scandinavia viene interessata da un’anomala ondata di caldo, con temperature fino a 15 gradi in più del normale. È la conseguenza dell’arrivo di correnti piuttosto calde direttamente dal nord Africa a tutte le quote”, racconta il sito 3bmeteo.com. “Sono giorni e giorni che le temperature massime salgono ben oltre i 30 gradi – spiega il sito -, con punte di 33-34 oltre il Circolo polare artico, a Kevo in Finlandia come ad Alta in Norvegia: la temperatura media di queste due località nel mese di Luglio è di 17 gradi. E poi abbiamo visto i 34 di Stoccolma, dove dovrebbero essercene al massimo 22, e i 34 di Uppsala (Svezia), dove dovrebbero essercene 21.

Per trovare valori più elevati dobbiamo tornare indietro di 85 anni: il 9 Luglio del 1933 a Uppsala si raggiunsero i 37, ma fu una sola giornata. Qui parliamo di una settimana di caldo intenso”. Il sito sottolinea: “Gli scandinavi per altro non sono attrezzati contro questo caldo, non hanno impianti di condizionamento diffusi, non ne hanno mai avuto bisogno. È per questo motivo che l’ondata di caldo che sta interessando tutta la Scandinavia sta creando numerosi problemi soprattutto nelle persone anziane, con numerosi decessi”. Come nel Mediterraneo, anche in Scandinavia il caldo favorisce gli incendi. 3bmeteo.com parla di “più di 80 fronti, sui cui stanno intervenendo non senza difficoltà i vigili del fuoco. Aiuti sono stati chiesti anche alla Comunità europea”. Secondi il sito meteo, il caldo eccezionale sulla Scandinavia durerà “ancora qualche giorno, almeno fino al prossimo weekend”.