Meteo, temperature in picchiata: sulle montagne altoatesine anche -10 gradi

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 Ottobre 2019 11:57 | Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre 2019 11:57
Temperature in picchiata in montagna in Alto Adige

(Foto Ansa)

ROMA – Temperature in picchiata in questi giorni, al nord Italia ma non solo. In Trentino Alto Adige, Bolzano e Trento si sono svegliate sotto il sole ma con appena 8 gradi con una massima prevista nelle ore pomeridiane attorno ai 17-18 gradi.

Fresco anche nelle località di montagna, dove attorno ai 2.000 metri si possono registrare valori preceduti con segno negativo. Nella notte a Dobbiaco e Vipiteno in Alto Adige la colonnina di mercurio è scesa di qualche grado sotto lo zero. Sui rilievi oltre i 3.000 metri nelle ore notturne le temperature registrate sono arrivate a -10 gradi. 

E le previsioni meteo non annunciano un miglioramento. Il weekend vedrà il passaggio di un fronte perturbato che colpirà principalmente il centro-sud, ma poi da lunedì 7 ottobre comincerà una nuova fase di maltempo.

Il team del sito ilmeteo.it comunica che sabato 5 ottobre qualche pioggia interesserà l’alta Toscana e l’Umbria mentre dei temporali o rovesci colpiranno Campania, Basilicata, Puglia e poi Calabria. Tempo più soleggiato anche se con molte nubi sul resto d’Italia.

Domenica 6 ottobre il tempo si manterrà instabile ancora sulla Calabria e poi sulla Sicilia tirrenica, me un nuovo vortice è pronto a raggiungere il Paese a partire dal Nord dove aumenterà la nuvolosità anche con qualche debole pioggia. Dalle primissime ore di lunedì 7 ottobre il ciclone entrerà dalla Valle del Rodano e andrà a posizionarsi sul mar Tirreno per poi scendere velocemente verso il mar di Sicilia.

Si attendono forti temporali sul Lazio (Roma compresa), sulla Sardegna, sulla Campania e poi giù fino in Calabria e Sicilia. Molte nubi e piogge sparse invece al Nordovest e sulle regioni adriatiche centro-meridionali. Nella giornata di martedì 8 ottobre la pressione comincerà ad aumentare riportando il bel tempo su molte regioni, mentre ultime fasi di maltempo interesseranno la Sicilia. (Fonti: Agi, ilmeteo.it)