Meteo weekend: pioggia venerdì 31 luglio, poi nuova ondata di caldo africano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 luglio 2015 9:30 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2015 9:30
Meteo weekend: pioggia venerdì 31 luglio, poi nuova ondata di caldo africano

Meteo weekend: pioggia venerdì 31 luglio, poi nuova ondata di caldo africano

METEO – Dopo un giovedì di temporali al nord, la pioggia arriva anche sul centro Italia venerdì 31 luglio. Solo una perturbazione passeggera, nel primo weekend di agosto infatti è prevista una nuova ondata di caldo con il ritorno dell’anticiclone africano e temperature oltre i 35 gradi.

Francesco Nucera, meteorologo di 3bmeteo.com, spiega che le temperature tra 1 e 2 agosto saliranno fino a 40 gradi:

” L’aria proveniente dal Nord Africa impennerà ulteriormente le temperature. Molte località soprattutto dell’entroterra raggiungeranno i 35°C con punte fino a 38/40°C sui settori interni di Sicilia, Sardegna, Calabria, Puglia e Basilicata. Il tempo si presenterà nel complesso soleggiato anche se qualche acquazzone potrà interessare i rilievi durante il pomeriggio. Al Nord andrà meglio con punte di 31-32°C in Valpadana specie domenica”.

Alcune zone restano a rischio temporali nel weekend, continua Nucera con le previsioni per sabato e domenica:

“Sabato 1 agosto

Nord: Nuova instabilità al Nord-Ovest con acquazzoni e temporali pomeridiani in trasferimento entro sera all’alta pianura veneta e Trentino Alto Adige.

Centro: Al pomeriggio rovesci o temporali su Appennino e media-alta Toscana, in estensione entro la notte a Umbria e Marche. Locali piovaschi diurni sulle zone interne della Sardegna

Sud: qualche addensamento sulla dorsale specie campana con brevi e sporadici fenomeni

Domenica 2 agosto

Al Nord: residui scrosci di pioggia al mattino sulle Alpi orientali ma in esaurimento, al pomeriggio anche sulla Romagna.

Al Centro: un po’ di instabilità lungo la dorsale appenninica con qualche acquazzone o temporale, in locale estensione verso le coste adriatiche;

Al Sud: locali acquazzoni sui rilievi in estensione che all’Alta Puglia”