Ambiente

Usa, Michigan. Milioni di litri di petrolio mettono a rischio il fiume Kalamazoo

Mentre la costa del Golfo del Messico sta affrontando un disastro di proporzioni immani, il Midwest e’ a sua volta alle prese con una marea nera che già sta creando seri danni all’ambiente, a quanto riferisce The Huffington Post.

Lo stato di emergenza è stato proclamato della Contea di Kalamazoo, Michigan, dopo che 3 milioni e 200 mila litri di petrolio si sono incalanati in un torrente che confluisce nel fiume Kalamazoo.

Il disastro è cominciato lunedi mattina, quando un oleodotto di proprietà della Enbridge Liquids Pipelines si è incrinato nei pressi della Marshall Township. Enbride Energy è una filiale di Calgary, l’azienda Enbride Inc. basata in Canada. Secondo il giornale Detroit Free Press e il più grande trasportatore di petrolio dal Canada Occidentale.

Le cause della perdita sono sotto indagine e l’oleodotto è sato chiuso, ma non prima che provocasse seri danni. Il deputato Mark Shauer ha definito la fuoriuscita ”la più grande nella storia del Midwest”.

Funzionari hanno suggerito che tutte le attività idriche nel fiume Kalamazoo vengano sospese fino a quando la situazione sarà risolta. Alcuni temono l’inquinamento di riserve idriche locali.

To Top