Nubifragio Milano/ Città paralizzata. Piogge fino a 180 millimetri d’altezza. Disagi e allagamenti mandano in tilt il capologuogo lombardo.

Pubblicato il 7 Luglio 2009 9:32 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2009 10:57

Un violento temporale si è abbattuto stamattina all’alba su Milano. Il nubifragio ha causato diversi allagamenti per i quali i centralini dei vigili del fuoco sono stati presi d’assalto. La pioggia ha raggiunto quasi i 180 millimetri di altezza.

Tutta la zona sud-est del capoluogo lombardo e numerose aree del centro sono rimaste senza elettricità per l’allagamento delle centraline.

Il sottopasso della stazione Garibaldi Fs è rimasto per metà inagibile ed è completamente bloccata tutta la linea ferroviaria Milano-Mortara.  In piazza Repubblica, vicino alla stazione Centrale, la mancanza di corrente ha causato il black out dei tram, causando disagi ad oltre 16 mila pendolari. I binari della metropolitana nella stazione di Famagosta sono allagati dove la circolazione dei treni verso Abbiategrasso è ferma secondo quanto rende noto l’Atm. Chiusi anche gli svincoli di Como Sud sull’autostrada A9 e di via Mecenate, sulla tangenziale Est della città, in direzione Nord.

Le precipitazioni hanno causato l’allagamento anche degli ospedali San Raffaele, San Paolo, Santa Rita e San Giuseppe e numerosi negozi sono stati chiusi per limitare i danni provocati dalle forti piogge. É stato dichiarato anche lo stato di allarme per le possibili esondazione dei fiumi Seveso e Lambro.

Il vicesindaco Riccardo De Corato ha detto che il ripristino avverrà nella tarda mattinata o nel primo pomeriggio: «Occorreranno quattro o cinque ore».