Neve al centro-nord, temporali al sud: allerta meteo fino a venerdì

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 febbraio 2015 21:26 | Ultimo aggiornamento: 3 febbraio 2015 21:27
Neve al centro-nord, temporali al sud: allerta meteo fino a venerdì

Neve al centro-nord, temporali al sud: allerta meteo fino a venerdì

ROMA – Centro nord sotto la neve e temporali sulle regioni meridionali: l’aria fredda proveniente dall’Artico ha raggiunto l’Italia, già colpita dal maltempo dei giorni scorsi. E per le prossime 36 ore gli esperti prevedono un ulteriore peggioramento, con le nevicate che interesseranno buona parte della pianura Padana.

Le prime avvisaglie della perturbazione hanno interessato il nord ovest: su Liguria, nell’entroterra genovese e nel levante, e basso Piemonte la neve è cominciata a cadere fin dalle prime ore della mattina di martedì, interessando tra l’altro diverse tratte autostradali.

Neve anche sulle colline della Versilia e in Lunigiana, al confine tra Toscana e Liguria, dove in diversi comuni sono state chiuse le scuole. Freddo invece sul nordest, con Cortina che ha fatto registrare un -11 e le temperature che sono scese abbondantemente sotto lo zero in diversi comuni del Veneto e del Friuli.

5 x 1000

Ancora acqua alta invece a Venezia dove il fenomeno ha raggiunto una punta massima di 105 centimetri sopra il medio mare. A creare disagi al centrosud è stata invece la pioggia, che ha costretto anche ad un cambio di programma nella cerimonia di insediamento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: il tragitto tra Montecitorio e l’Altare della Patria è stato compiuto dal nuovo inquilino del Colle con la berlina presidenziale anziché con la storica Flaminia decappottabile.

Ma i temporali hanno messo in ginocchio soprattutto l’area flegrea, nel napoletano. Allagamenti a Pozzuoli e Quarto, mentre il lago d’Averno è esondato. Problemi anche in Calabria: il comune di Longobucco, in provincia di Cosenza, è isolato a causa delle nevicate e su molte strade della Regione, soprattutto nelle aree montane, a creare disagi è il ghiaccio, dovuto ad un veloce abbassamento delle temperature. Con il peggioramento previsto nelle prossime ore, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo: sono infatti attese ancora piogge e venti forti su Campania, Basilicata, Calabria, Molise e Puglia, con mareggiate lungo le coste esposte.

Nevicate anche a quote di pianura interesseranno invece Piemonte, Liguria, bassa Lombardia ed Emilia e, a quote tra i 600 e gli 800 metri, Lazio, Abruzzo e Molise. Per far fronte ai disagi, Viabilità Italia – il Centro nazionale cui spetta il coordinamento della viabilità in caso di criticità – ha avviato il monitoraggio delle condizioni di percorribilità delle principali strade e autostrade nazionali, mentre Anas e concessionarie autostradali hanno iniziato il trattamento del manto stradale. Anche Ferrovie è pronta ad attivare il piano neve con Trenitalia e Rfi che hanno potenziato le sale operative e i presidi nei punti chiave della rete.

Viabilità Italia invita inoltre i viaggiatori ad informarsi sulle condizioni meteo prima di mettersi in viaggio e a non partire senza le dotazioni invernali, ricordando che saranno possibili blocchi temporanei della circolazione per i veicoli sopra le 7,5 tonnellate.