Neve e gelo in tutta Italia: temperature sotto lo zero anche al Sud

Pubblicato il 14 Dicembre 2010 11:00 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2010 11:07

Neve e freddo in tutta Italia, soprattutto sul versante adriatico, ma anche nelle grandi città, come Roma e Milano. Più a Sud, invece, neve verso la bassa collina su Aspromonte, Madonie, Etna, Iblei, Nebrodi e Peloritani. Nevicate anche a Cosenza.

Le temperature sono calate drasticamente e rimarranno molto basse fino al termine della settimana sulle regioni settentrionali, quelle al Centro e nelle zone interne del Sud.

Al Nord risulteranno di poco superiori allo zero di giorno e abbondantemente al di sotto di notte: previste punte di -10° a Bolzano e Aosta, -8° a Firenze, -5° a Milano e Torino e Roma, -4° a Venezia. Gelo intenso sulle Alpi: -25° a Livigno e sull’altipiano di Asiago.

Su tutto il Friuli Venezia Giulia si sono registrate temperature quasi polari su tutto l’arco alpino: -15,2 sul Lussari, -13,6 sullo Zoncolan e -11,9 a Tarvisio (Udine), mentre anche in pianura ovunque la colonnina è stata sotto lo zero. A Trieste il termometro è sceso sottozero di qualche decimo di grado, ma già sul’altipiano alle sei di questa mattina c’erano -4,7 gradi. Temperature sotto lo zero anche a Gorizia (-3,4), Pordenone (-5,3) e Udine (-5,5). Il servizio meteo dell’Arpa ha previsto anche per mercoledì temperature abbondantemente sotto lo zero su tutta la Regione.

In Veneto le temperature minime sono in picchiata, ben al di sotto della media stagionale e dello zero, mentre sulle Dolomiti il pericolo valanghe e’ in calo. Secondo l’Arpav (Agenzia regionale per l’ambiente del Veneto) sulla regione, tra oggi e domani, il tempo sarà soleggiato, privo di precipitazioni con solo delle leggere velature di nubi nelle zone montane, a partire dalla serata di oggi e per il primo mattino di domani. Attese nevicate tra venerdì e sabato.

Il brusco abbassamento delle temperature porta a gelate nelle ore più fredde. Le minime registrate oggi nei capoluoghi sono state: Belluno -9, Vicenza -6, Treviso -5, Rovigo -4, Verona -4, Padova -3 e Venezia -2. Per quanto riguarda le valanghe il pericolo e’ ”moderato” (grado 2) su un scala di cinque valori. Secondo l’Arpav l’intensa attivita’ del vento sta determinando la formazione di nuovi accumuli di neve. L’attivita’ di valanghe spontanee e’ ridotta, mentre permane la possibilita’ di distacchi provocati di valanghe a lastroni.

Gelo anche al Sud con sino a -9° a Campobasso, -8° a Potenza. Il freddo polare non risparmierà nemmeno la Sila dove si toccheranno punte sino a -15° sul Monte Botte Donato.

Si prospettano quindi delle giornate all’insegna del gelo. La settimana di Natale si prospetta migliore: da domenica infatti il grande freddo passerà e le temperature subiranno un sensibile aumento che dovrebbe prolungarsi per i giorni successi, specie al Centro-Sud.