Nucleare, l’astrofisica Hack: “Referendum perfettamente inutile”

Pubblicato il 16 Marzo 2011 15:18 | Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2011 15:45

Margherita Hack

TRIESTE – Per l’astrofisica Margherita Hack il referendum sul nucleare ”è perfettamente inutile”. Lo ha detto oggi a Trieste, a margine della presentazione di un programma tv su DeaKids (Sky). ”Prima si era fatto un referendum sull’onda di Chernobyl – ha proseguito – ora se ne fa un altro sull’onda del Giappone: è perfettamente inutile perché è ovvio che sarà contro il nucleare, visto questo disastro. Le cose invece andrebbero affrontate razionalmente”.

Il terremoto nipponico, secondo Hack, è ”un evento veramente eccezionale, se ne verifica uno ogni secolo. Se ogni volta che si fa un’innovazione tecnologica ci si tira indietro, si starebbe ancora a vivere nelle caverne. Se poi si va a vedere le statistiche – ha aggiunto – ci sono molti meno incidenti e inquinamento nel nucleare che in altre forme di energia”.

Secondo l’astrofisica ”in Italia il pericolo grosso del nucleare siamo noi italiani, perchè si ha l’abitudine di pigliare tutte le cose sotto gamba. Si ha tanta paura del nucleare e poi milioni di abitanti vivono intorno alle falde del Vesuvio, che non è morto, è bello vivo, e se sono decenni che non esplode, il giorno che esploderà sarà un vero disastro. La paura dell’atomo è dovuta all’ignoranza, ma l’Italia ha bisogno di questa energia, e anche l’incidente in Giappone aiuterà – ha concluso – con nuove precauzioni”.