Parma, proposta 5 stelle: “Concorso di idee per sostituire l’inceneritore”

Pubblicato il 23 Giugno 2012 19:39 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2012 20:36

PARMA, 23 GIU – Un concorso di idee per riconvertire il cantiere dell'inceneritore che la multiutility Iren sta costruendo a Ugozzolo, alle porte di Parma. La proposta e' del capogruppo 5 Stelle in Comune, Marco Bosi, che delinea un piano 'Rifiuti zero' alternativo all'incenerimento. Ed e' stata accolta con favore dal neo sindaco grillino Federico Pizzarotti, che aveva lo stop all'inceneritore fra i punti principali del programma elettorale con cui ha battuto il candidato del centrosinistra Vincenzo Bernazzoli.

La mozione parte dal presupposto che, in virtu' di alcune posizioni Ue, il Comune di Parma non sia tenuto a completare l'inceneritore, ma al contrario sia legittimato a cercare di applicare le politiche di 'riciclo totale' che l'Europa incoraggia. Dal concorso di idee aperto ad esperti del settore dovrebbero arrivare i contributi su come realizzare la riconversione dell'impianto.

Restano pero' sul piatto due problemi: la durata della procedura per arrivare al progetto alternativo e la posizione di Iren in caso di stop all'inceneritore che potrebbe sfociare in un contenzioso legale (180 milioni la penale a favore di Iren).

Nessun dubbio invece sull'eventualita' che la mozione possa diventare delibera: il Movimento 5 Stelle puo' contare su una maggioranza schiacciante e monocolore in Consiglio comunale. E per il sindaco Pizzarotti, questi sono tutti ''passi necessari per fermare l'inceneritore, riconvertire il cantiere e puntare sulle alternative'', verso una 'Parma Rifiuti Zero'.