Roma Centro, centinaia di pesci morti nel Tevere. Oipa: “Accertare eventuali sversamenti tossici”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Giugno 2020 9:47 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2020 10:59
Pesci morti Tevere a Roma in centinaia: si indaga per sversamento tossico

Pesci morti Tevere a Roma in centinaia: si indaga per sversamento tossico (Foto ANSA)

ROMA – Centinaia di pesci sono stati trovati morti mentre galleggiavano nel fiume Tevere a Roma, nel tratto tra Castel Sant’Angelo e Trastevere.

Una volontaria dell’Oipa li ha fotografati e ha allertato una pattuglia della polizia locale di Roma Capitale.

Ora l’associazione chiede che vengano accertate le cause di questa strage di pesci.

In particolare, chiede che si indaghi sul possibile sversamento di sostanze tossiche nel fiume da parte di ignoti.

Una eventualità che non provoca solo la morte dei pesci, ma mette a rischio anche la salute pubblica.

Pesci morti nel Tevere, Oipa chiede chiarezza

Claudio Locuratolo, coordinatore delle guardie zoofile dell’Oipa Roma, ha spiegato: “Non abbiamo molti altri indizi, purtroppo già in passato ci sono stati questi episodi di questo tipo legati magari a sversamenti”.

L’Oipa ha allertato l’Arpa, il dipartimento ambiente di Roma Capitale, il sindaco Virginia Raggi e l’Asl Roma 1.

Locuratolo spiega: “Di solito queste morìe possono avvenire dopo forti temporali che però non ci sono stati”.

Per questo motivo il sospetto è che i pesci siano morti nel Tevere per avvelenamento e bisogna accertare cosa sia successo.

“Se una sostanza tossica ha causato la morte di centinaia di pesci, è necessario un intervento urgente delle autorità competenti in modo effettuare campionamenti”, ha detto.

Strage di pesci, polizia municipale indaga

La mattina di domenica 31 maggio il reparto Tutela Tevere è intervenuto dopo le segnalazioni di alcuni cittadini.

Nel corso dell’ispezione lungo il fiume gli agenti hanno potuto accertare la presenza di un cospicuo numero di pesci morti.

In particolare, nel tratto compreso tra il Ponte della Musica e Ponte Pasa.

Le pattuglie hanno informato gli organi competenti e disposto le analisi per determinare le cause della moria di pesci.

Inoltre, ha avviato le indagini per accertare la presenza di sversamenti tossici. (Fonte: Il Messaggero)