Previsioni meteo 15 dicembre

Pubblicato il 15 Dicembre 2011 8:47 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2011 8:49

ROMA – Il servizio meteorologico dell'Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull'Italia.

Situazione: un veloce sistema frontale tende ad attraversare le nostre regioni determinando condizioni di variabilita' a tratti perturbata specie in prossimita' dei rilievi alpini e sulle regioni centro-meridionali del versante tirrenico.

Tempo previsto fino alle 24 di oggi.

Nord: molto nuvoloso sui settori alpini/prealpini con precipitazioni nevose sparse, piu' frequenti ed intense sulla Valle d'Aosta ed Alpi piemontesi, mediamente a quote superiori agli 800-1.000 metri, ma con quota neve in progressivo abbassamento nel corso della giornata e con fenomeni in generale intensificazione; parzialmente nuvoloso sulle restanti zone del nord con ampie schiarite sulla Liguria e sulla Pianura Padana centro-occidentale, mentre annuvolamenti localmente intensi insisteranno sul settore orientale, con locali deboli piogge lungo il settore costiero tra Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Centro e Sardegna: molto nuvoloso sulla Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio, con rovesci che si intensificheranno nel corso della mattina, assumendo carattere temporalesco; dal pomeriggio subentreranno condizioni di generale variabilita' atmosferica con alternanza di rovesci temporaleschi, a parziali e temporanee schiarite; parzialmente nuvoloso sulle regioni adriatiche con addensamenti occasionali e sporadici piu' frequenti in prossimita' dei rilievi appenninici dove risulteranno piu' probabili locali precipitazioni.

Sud e Sicilia: nubi diffuse sulla Campania e settori tirrenici della Basilicata e Calabria con associati rovesci temporaleschi in generale intensificazione nel corso della mattina ed in successiva estensione alle coste tirreniche della Sicilia; parzialmente nuvoloso sulle restanti aree meridionali con occasionali deboli piogge dal pomeriggio sulla Puglia.

Temperature: minime in aumento al centro-sud e in diminuzione al nord; massime in generale diminuzione al nord, in successiva estensione anche al centro. Venti: generalmente moderati da ovest, in generale intensificazione nel corso della giornata con rinforzi anche sensibili dal pomeriggio sera su Alpi piemontesi, Liguria, Toscana, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, in estensione alle coste del Lazio e delle regioni del basso Tirreno.

Mari: da agitato a molto agitato il Mar Ligure, con mareggiate sulle coste esposte della Liguria e Toscana; molto mossi il Tirreno, il Mare ed il Canale di Sardegna, tendente a localmente agitato il Tirreno centro-settentrionale; da mosso a molto mosso l'Adriatico; da poco mossi a mossi tutti i rimanenti mari.