Previsioni meteo, crollo termico in arrivo: venti di bora e temperature giù anche di 10 gradi

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Ottobre 2019 11:11 | Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre 2019 11:11
Venti di bora

(Foto archivio Ansa)

ROMA  –  Estate addio. Le temperature a dir poco miti di questi ultimi giorni a cavallo tra settembre e ottobre stanno per lasciare il posto a venti forti, temporali e crollo termico, con le temperature in calo anche di 10 gradi. 

E’ lo scenario disegnato dagli esperti del sito ilmeteo.it, che segnalano come un nucleo di aria fredda stia attraversando l’Italia, sferzata da venti di bora.

“Dopo aver colpito duramente il Veneto – spiegano i meteorologi – i temporali accompagnati da locali grandinate ora si stanno portando verso la Romagna e le Marche: raffiche di vento fino a 80 chilometri orari, temporali e grandinate nelle prossime ore colpiranno Marche, Abruzzo e infine il Molise. Altri temporali o piogge saranno possibili anche sul Lazio, fino a Roma, e su gran parte del sud peninsulare”.

In rapido calo le temperature, con massime fino a 10 gradi in meno rispetto ai giorni scorsi.
In serata la bora raggiungerà anche la Puglia e la Calabria, con venti forti e precipitazioni che interesseranno anche la Sicilia settentrionale e la bassa Campania. Nel frattempo il tempo sarà già migliorato al centro-nord anche se le temperature scenderanno ulteriormente su gran parte delle città come ad esempio Milano, Torino, Bologna, Firenze e Roma. 

Danni del maltempo in Emilia Romagna

Intanto il maltempo ha provocato disagi sulla rete ferroviaria in Emilia-Romagna a causa e dei rami caduti sulla linea elettrica. Sulla Modena-Sassuolo, tratta tra Formigine e Modena, sono stati soppressi due treni ed è stata interrotta la circolazione sull’intera linea per un principio d’incendio che ha determinato la disalimentazione della corrente e l’intervento dei Vigili del Fuoco.

Il servizio, fino alle ore 9, è stato garantito, seppur con ragionevole ritardo, con quattro bus sostitutivi. La circolazione ferroviaria è stata riattivata alle 8:41 con i treni 90108 da Formigine verso Modena e con il 90111 da Formigine a Sassuolo. Il treno 90113 è stato sostituito con un bus sull’intera tratta.

Disagi anche tra Ferrara e Portomaggiore e sulla Ferrara-Ravenna-Rimini-Pesaro, con soppressioni di tre treni Tper, e ritardi fino a 60 minuti e sulla ferrovia Bologna-Portomaggiore, con soppressione di due treni e ritardi fino a 30 minuti. Infine, alcuni problemi ai passaggi a livello, hanno causato ritardi fino a 90 minuti sulla linea Ferrara-Codigoro. (Fonti: Agi, meteo.it, Ansa)