Previsioni meteo: il ciclone di Santa Lucia porta freddo e neve

di redazione Blitz
Pubblicato il 12 dicembre 2018 12:29 | Ultimo aggiornamento: 12 dicembre 2018 12:29
Previsioni meteo: il ciclone di Santa Lucia porta freddo e neve

Previsioni meteo: il ciclone di Santa Lucia porta freddo e neve

ROMA – Le previsioni meteo per i prossimi giorni annunciano freddo e gelo, con neve a quote anche molto basse e temporali e grandinate al Sud. Colpa, se così possiamo dire, di due perturbazioni in arrivo sull’Italia, che raggiungeranno il Nord-Ovest nella serata di mercoledì 12 dicembre. 

La massa d’aria fredda porterà un rapido abbassamento delle temperature e un vortice ciclonico che, giovedì 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, porterà precipitazioni sulle regioni nordoccidentali. E non è escluso che si possa avere neve anche sulla pianura tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. 

Ma vediamo nel dettaglio le previsioni per i prossimi giorni fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. 

VENERDI’ 14 DICEMBRE – Al Nord al primo mattino ancora cielo molto nuvoloso o coperto su tutto il settentrione, con precipitazioni nevose sparse, a carattere nevoso su Alpi, Prealpi e sull’Emilia-Romagna centroccidentale, già a quote superiori ai 150 metri. dalla seconda parte della mattinata diradamento della nuvolosità compatta al nord-ovest, Lombardia e Trentino-Alto Adige e contestuale estensione dei fenomeni nevosi anche al resto dell’Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Dal pomeriggio graduale diradamento della nuvolosità ed attenuazione dei fenomeni anche sul resto del settore, con in serata ancora addensamenti compatti e precipitazioni nevose sparse sull’Emilia-Romagna sudorientale e cielo poco nuvoloso altrove. Al Centro e in Sardegna: cielo molto nuvoloso o coperto, con piogge o rovesci diffusi, tendenti dal pomeriggio ad assumere carattere nevoso sulle aree interne delle Marche, a quote superiori ai 500 metri, e sull’Umbria centrosettentrionale ed aree interne della Toscana a quote superiori ai 1000 metri. Al Sud e in Sicilia: cielo molto nuvoloso o coperto su Campania, Molise, Puglia e Basilicata centrosettentrionali, con piogge o rovesci, da sparsi a diffusi, estese velature sul resto del meridione. Dal pomeriggio parziale diradamento della nuvolosità sulle regioni settentrionali del sud e suo contestuale aumento su Puglia centromeridionale, Calabria ionica e Sicilia centromeridionale, con associate piogge o temporali sparsi. 

SABATO 15 DICEMBRE – Al primo mattino ancora cielo molto nuvoloso o coperto al centro-sud, con piogge o rovesci diffusi e locali nevicate sulle aree interne delle regioni centrali adriatiche; Cielo sereno o poco nuvoloso sul resto del Paese. Dalla seconda parte della mattinata graduale diradamento della nuvolosità e attenuazione dei fenomeni sulle regioni centrali. In serata parziale attenuazione dei fenomeni anche al sud.

DOMENICA 16 DICEMBRE – Al mattino ancora residua nuvolosità sparsa sulle regioni ioniche con locali deboli rovesci o temporali su Sicilia tirrenica e Calabria meridionale; addensamenti compatti sulle arre alpine e prealpine centroccidentali e sulla Liguria; estese velature sul resto delle regioni centroccidnetali del nord ed ampi spazi di sereno sul resto del paese. Dalla seconda parte della mattinata diradamento della nuvolosità sulle regioni ioniche e suo graduale aumento sul resto del centro-nord, con in serata nuove precipitazioni nevose al nord-ovest, Lombardia e Trentino-Alto Adige.

LUNEDI’ 17 e MARTEDI’ 18 DICEMBRE – Lunedì al mattino cielo molto nuvoloso o coperto su tutto il centro-nord, con precipitazioni diffuse, a carattere nevoso sulle regioni settentrionali; estese velature sul resto del paese. Dal pomeriggio estensione della nuvolosità compatta e del maltempo anche alle regioni meridionali, con in serata cielo ovunque molto nuvoloso o coperto con rovesci o temporali diffusi, specie sulle regioni centrali, e nevicate abbondanti sulle regioni centrorientali del nord. Nella giornata di martedì graduale diradamento della nuvolosità a partire dalle regioni occidentali.