Previsioni meteo: primavera anticipata dopo il gelo di Burian. Temperature in aumento ovunque

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Febbraio 2021 13:43 | Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2021 13:43
Previsioni meteo: primavera anticipata dopo il gelo di Burian. Temperature in aumento ovunque

Previsioni meteo: primavera anticipata dopo il gelo di Burian. Temperature in aumento ovunque (Ansa)

Le previsioni meteo annunciano l’arrivo della primavera anticipata dopo il gelo siberiano di Burian, che ha sferzato l’Italia nel weekend, riportando la neve fino a quote bassissime e la colonnina di mercurio  ampiamente sotto lo zero da Nord a Sud.

Le previsioni meteo: dopo il gelo primavera anticipata

Nei prossimi giorni è atteso un radicale cambiamento, con il ritorno di un clima più mite. Il team del sito www.ilmeteo.it comunica infatti che già durante la giornata di lunedì 15 febbraio un vasto campo di alta pressione si allungherà dalla Penisola Iberica fino a conquistare buona parte del bacino del Mediterraneo, accarezzando anche il nostro Paese.

Questo garantirà una maggiore stabilità atmosferica su tutte le regioni, con tempo via via più soleggiato. Qualche residuo fenomeno instabile, nevoso fino a bassa quota, potrà interessare la Calabria specie entro metà giornata.

Grazie alla costante presenza dell’anticiclone, le previsioni meteo annunciano entro mercoledì 17 un aumento via via più deciso delle temperature: a Milano e Torino si toccheranno punte di 12 gradi, 11 gradi a Firenze, Roma e Napoli, mentre a Palermo si raggiungeranno i 13 gradi; sulla Sardegna potranno localmente superarsi i 14 gradi.  

Maltempo: nel weekend oltre mille interventi dei Vigili del Fuoco

Sono oltre mille gli interventi effettuati dai vigili del fuoco in tutta Italia nella sola giornata di sabato 13 febbraio all’ondata di maltempo che ha portato piogge, neve e forte vento su buona parte del Paese e in particolare sulle regioni del centrosud.

Le situazioni più critiche si sono registrate in Campania, specie nelle provincie di Napoli e Salerno, con oltre 300 interventi per alberi pericolanti, rimozione ostacoli e ripristino della viabilità, e in Toscana, dove sono stati svolti 310 interventi, soprattutto tra le province di Firenze e Prato.

Un centinaio sono invece gli interventi in Emilia Romagna, in particolare nelle province di Bologna e Forlì, e in Abruzzo, dove le forti nevicate hanno determinato problemi di viabilità anche in autostrada e le squadre sono state impegnate per la messa in sicurezza di strutture pericolanti.

Interessate dal maltempo anche l‘Umbria, dove ci sono state 130 operazioni di soccorso, e le Marche, con 150 interventi per le abbondanti nevicate nelle province di Pesaro Urbino, Ancona e Macerata.