Previsioni meteo: quasi primavera fino a martedì, poi torna il freddo

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 Febbraio 2020 11:09 | Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2020 11:09
Previsioni meteo: quasi primavera fino a martedì, poi torna il freddo

Previsioni meteo: quasi primavera fino a martedì, poi torna il freddo (Foto Ansa)

MILANO  –  E’ un vero e proprio assaggio di primavera quello che si sentirà in Italia tra domenica 23 febbraio e lunedì 24 febbraio. Il sole brillerà e le temperature si porteranno intorno ai 20 gradi in molte zone del Paese, annunciano le previsioni meteo.

Si tratta di valori che normalmente vengono raggiunti nel mese di aprile. Tutta colpa – o merito – dell’area di alta pressione che abbraccia l’Italia e che tenderà a cedere a partire da martedì. La situazione, infatti, si sbloccherà intorno a metà della prossima settimana, quando il Paese verrà raggiunto da una veloce perturbazione accompagnata da aria più fredda.

Secondo gli esperti di Meteo Expert,”il peggioramento sarà accompagnato forti venti e una fase di maltempo che interesserà soprattutto le estreme regioni di Nord-Est e il Centro-Sud. In questa fase le temperature caleranno sensibilmente un po’ dappertutto, riportandosi su valori più vicini alla norma. La perturbazione però sarà veloce: già da venerdì, infatti, il tempo migliorerà e le temperature torneranno a salire”.  

In dettaglio, la giornata di domenica 23 febbraio sarà soleggiata, con cielo a tratti velato, su gran parte d’Italia ad eccezione di Liguria, alta Toscana, Friuli e sul basso Tirreno, dove saranno presenti un po’ di nuvole. Le temperature saranno in ulteriore rialzo rispetto a sabato, con punte massime fino a sfiorare i 20 gradi. Il vento si attenuerà al Sud, mentre dal pomeriggio è previsto un rinforzo dei venti di Libeccio sul Mar Ligure.

La persistenza dell’alta pressione garantirà un inizio di settimana ancora stabile e mite. Lunedì 24 febbraio sarà soleggiato da Nord a Sud con temperature in ulteriore aumento: nel primo pomeriggio i valori potrebbero addirittura superare i 20 gradi in molte zone. Si  tratta di valori sopra la media anche di 5-8 gradi, praticamente tipici di fine aprile.

Martedì 25 febbraio l’alta pressione inizierà a cedere, determinando un aumento delle nuvole al Nord e sulle regioni tirreniche. In questa fase le piogge saranno poche e deboli. Il clima sarà ancora mite specialmente al Sud e sulle Isole, mentre al Nord le temperature inizieranno a perdere qualche grado. I venti meridionali saranno in graduale intensificazione.

Mercoledì 26 febbraio una perturbazione a carattere di fronte freddo attraverserà il nostro Paese accompagnata da venti molto forti, in rotazione da sud-ovest a nord-ovest. Questi venti determineranno un deciso anche se temporaneo calo delle temperature che avvertiremo soprattutto tra mercoledì sera e giovedì. Questo sistema nuvoloso porterà anche delle precipitazioni ma non particolarmente intense, più probabili sui settori alpini, sulle regioni nord-orientali e al Centro-Sud.

Giovedì 27 febbraio gli ultimi effetti di questa perturbazione si avvertiranno probabilmente all’estremo Sud e sulla Sicilia. I venti soffieranno ancora con forte intensità soprattutto al Sud e sule Isole. Già da venerdì i venti si disporranno da ovest e faranno affluire aria nuovamente più mite. (Fonte: Agi)