Roma, se vai al parco attento alle infezioni: “100% contaminati da parassiti”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Maggio 2014 10:04 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2014 11:09
Roma, se vai al parco attento alle infezioni: "100% contaminati da parassiti"

Roma, se vai al parco attento alle infezioni: “100% contaminati da parassiti”

ROMA – Chi frequenta i parchi di Roma è a rischio infezioni. Il 100% dei parchi, infatti, è contaminato da parassiti di origine canina, spiega Claudio Genchi, parassitologo della facoltà di Veterinaria dell’Università di Milano. L’ateneo milanese ha valutato i livelli di pulizia delle aree verdi delle città. con Firenze prima in classifica con 67%, mentre Milano si ferma al 25%.  Ultima Roma, dove invece tutte le aree sono contaminate dagli escrementi dei cani.

Alessandro Di Liegro sul Messaggero scrive:

“Il primo dato fotografa la presenza, nelle otto aree verdi romane esaminate, di 2 o più specie elmintiche, ovverosia di vermi gastrointestinali di origine canina. Se la situazione nella città di Firenze appare migliore, la risposta potrebbe essere anche perché la normativa comunale prevede un controllo attento della dispersione di feci in aree pubbliche, così da aumentare l’osservanza da parte dei proprietari di adeguate norme igieniche per la salvaguardia della salute degli animali e dell’uomo”.

Per far fronte alla situazione, una campagna di sensibilizzazione sulla preservazione dell’igiene nei parchi è iniziata sabato 10 maggio:

“veterinari neolaureati e studenti di veterinaria saranno presenti per quattro sabati, in quattro angoli diversi della città per dispensare consigli, informazioni e distribuire astucci contenenti i sacchettini per la raccolta delle deiezioni canine”.

La campagna passa anche dai social network e su Facebook  “Porta il sacchetto” e a Roma  l’iniziativa parte dalla Valle dei Cani a Villa Borghese, per poi spostarsi:

“Fra una settimana seguiranno i giardini di piazza Vittorio Emanuele. Il 24 maggio toccherà i giardini di Via Marmorata, per poi concludersi sette giorni dopo al parco di Viale Carlo Felice. Il Comune di Roma patrocina l’iniziativa, promossa dall’associazione MarcaSociale, insieme all’Associazione Nazionale Medici Veterinar”.