Russia, record di annegati: molti fanno il bagno ubriachi

Pubblicato il 20 luglio 2010 22:35 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2010 22:47

Il ministero russo delle situazioni d’emergenza ha annunciato oggi un bilancio record di 71 annegati in 24 ore nel Paese, colpito da settimane da un caldo senza precedenti in oltre cento anni.

Il ministero ”ha registrato 85 incidenti negli specchi d’acqua, che hanno causato 71 morti in queste ultime 24 ore”, come si legge in un comunicato ministeriale pubblicato sul sito ufficiale.

”Si tratta di un numero record di annegati in 24 ore registrato quest’anno”, ha spiegato Veronika Smolskaia, una portavoce del ministero. Secondo il dicastero russo, una delle cause principali degli annegamenti è quella di fare il bagno in uno stato di ubriachezza.

Nella stagione calda, i pic-nic sulle rive dei laghi e dei fiumi fanno parte delle abitudini dei russi, soprattutto degli abitanti delle grandi città. Quest’anno circa 2.500 persone sono morte annegate in Russia, di cui 1.244 nel solo mese di giugno. La sola città di Mosca ha registrato 119 annegamenti.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other