Sicilia, arriva ciclone: piogge e venti fino a 100 km/h. Allerta al sud

Pubblicato il 10 Marzo 2012 1:06 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2012 1:32

PALERMO – E’  arrivato anche in Sicilia il Ciclone Mediterraneo. Proveniente dalla Tunisia il ciclone porterà sull’isola piogge torrenziali e raffiche di vento fino a 100 chilometri orari. Nella notte di venerdì, almeno per ora, in Sicilia ancora non piove mentre la situazione è critica nel paese africano.

Già nella notte, in ogni caso, nella Sicilia sud orientale ci saranno le prime precipitazioni intense. Il quadro, secondo le previsioni, è destinato a peggiorare nel week end soprattitto nella Sicilia orientale e la Tunisia settentrionale.

Nella Sicilia orientale il maltempo insisterà anche nella mattinata di domenica, con ulteriori piogge torrenziali specie tra le province di Messina e Siracusa. Ad essere interessata dal ciclone, in ogni caso, non è solo la Sicilia. Le piogge colpiranno anche parte della Calabria. Ancora più estese le raffiche di vento forte: venti di burrasca da nord-est su Sicilia, con raffiche fino a tempesta sui settori meridionali ed orientali, sulla Calabria, con raffiche fino a tempesta sui settori ionici, su Campania, Basilicata, Sardegna e Puglia.

Scuole chiuse, sabato 10 marzo,  nella Sicilia Orientale a causa del previsto peggioramento delle condizioni meteo e dopo gli avvisi emanati dalla Protezione Civile regionale. Dopo le ordinanze emanate dai sindaci di Ragusa, Siracusa e Catania, il provvedimento e’ stato adottato da sindaci di molti comuni delle tre province.

 

I bollettini della Protezione civile. 

Precipitazioni:

– diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia sud-orientale, con quantitativi cumulati molto elevati;

– diffuse e persistenti, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori orientali e meridionali della Sicilia, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati;

– da sparse a diffuse, localmente a carattere di rovescio, sul resto della Sicilia e sui settori meridionali e ionici centro-meridionali della Calabria, con quantitativi cumulati moderati;

– da isolate a sparse sul resto della Calabria e su Basilicata, Puglia centro-meridionale e Campania centro-meridionale, con quantitativi cumulati deboli.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in sensibile aumento nei valori minimi sulla Sicilia.

Venti: di burrasca o burrasca forte sulla Sicilia, con raffiche fino a tempesta sui settori orientali e meridionali; forti o di burrasca nord-orientali sulla Calabria, con raffiche di burrasca forte o tempesta sui settori centro-meridionali ionici; forti nord-orientali con raffiche di burrasca sulla Campania, specie sui settori tirrenici ed arcipelago, e sulla Basilicata tirrenica; forti mediamente settentrionali con raffiche di burrasca sulla Sardegna e sulla Puglia centro-meridionale; forti nord-orientali con locali raffiche di burrasca su Toscana ed alto Lazio; localmente forti settentrionali sulla Liguria; localmente forti nord-orientali su Umbria e regioni centrali adriatiche, specie sui litorali e nelle valli esposte; da forti a burrasca nord-orientali, con raffiche di burrasca forte, lungo la dorsale appenninica centro-settentrionale.

Mari: da molto agitato a grosso lo Stretto di Sicilia; da molto agitato a grosso lo Ionio meridionale e nel settore a ridosso delle coste siciliane; da agitati a molto agitati il resto dello Ionio ed il Canale di Sardegna; agitati il Mar di Sardegna, il Tirreno centrale settore ovest, il Tirreno meridionale e l’Adriatico meridionale; generalmente molto mossi i restanti bacini.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale del 9 marzo 2012 per domenica 11 marzo 2012

Precipitazioni:

– sparse, localmente anche a carattere di rovescio, sulla Sicilia centro-orientale, tendenti ad esaurimento, con quantitativi cumulati puntualmente moderati specie sul settore sud-orientale dell’isola, tendenti ad esaurimento;

– da isolate a sparse su Puglia centro-meridionale, Basilicata e Calabria, con quantitativi cumulati generalmente deboli.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: senza variazioni di rilievo.

Venti: forti dai quadranti settentrionali sulle regioni centro-meridionali, con raffiche fino a burrasca o burrasca forte su Sicilia orientale, Calabria ionica e Puglia meridionale; forti nord-orientali con raffiche di burrasca sui settori appenninici; forti settentrionali sui settori alpini centro-orientali, con raffiche di Foehn nelle valli.

Mari: da agitati a molto agitati lo Stretto di Sicilia e lo Ionio, quest’ultimo fino a momentaneamente grosso a ridosso delle coste siciliane; da molto mossi ad agitati il Mare ed il Canale di Sardegna, il Tirreno centrale settore ovest, il Tirreno meridionale e l’Adriatico centro-meridionale.