Spiagge Campania: le 17 fortemente inquinate dove non fare il bagno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Giugno 2015 15:43 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2015 14:57
Spiagge Campania: le 17 fortemente inquinate dove non fare il bagno

Spiagge Campania: le 17 fortemente inquinate dove non fare il bagno

ROMA – Il monitoraggio svolto in Campania da “Goletta Verde”, la celebre campagna di Legambiente dedicata al monitoraggio ed all’informazione sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane, si evince che nel litorale campano diciassette spiagge sono fortemente inquinate (QUI LA MAPPA).

Località – Punto di prelievo – Provincia (si tratta di dati relativi al 2014):

  • Fiumarella (Rivo) – Lungomare Vespucci (Caserta).
  • Mondragone – Foce del Torrente Savone (Caserta).
  • Foce dell’Agnena – Spiaggia a sinistra della foce (Caserta).
  • Regi Lagni – Foce del fiume Regi Lagni (Caserta).
  • Lido di Licola – Sbocco del canale Licola (Napoli).
  • Promontorio di Cuma – Canale sbocco del depuratore di Cuma (Napoli).
  • Foce dell’alveo Volla – Foce dell’alveo Volla (Napoli).
  • Ercolano – Foce Lagno Vesuviano (Napoli).
  • Foce fiume Sarno – Foce fiume Sarno (Napoli).
  • Castellammare di Stabia – Spiaggia antistante lungomare Garibaldi, angolo via Ettore Tito (Napoli).
  • Lungomare Clemente Tafuri – Foce fiume Irno (Salerno).
  • Lungomare Marconi – Spiaggia antistante via Mantegna (Salerno).
  • Via mare jonio lungomare magazzeno – Foce del torrente Asa (Salerno).
  • Lido Lago – Canale di scarico idrovora, presso fine via Mimbelli (Salerno).
  • Torre di Paestum Licinella – Foce del fiume Capodifiume (Salerno).
  • Foce del fiume Solofrone – Presso la foce del fiume (Salerno).
  • Ogliastra Marina – Foce del Rio Arena (Salerno).

 

5 x 1000