Terremoto forza 7 in Giappone, Tokyo trema, no tsunami

Pubblicato il 1 Gennaio 2012 11:21 | Ultimo aggiornamento: 1 Gennaio 2012 12:21

TOKYO- Un forte terremoto di magnitudo 7 ha colpito il Giappne il primo giorno del 2012 e è stato sentito anche a Tokyo, la capitale, dove molti edifici hanno tremato ma non ci sono stati danni, anche grazie alle tecniche di costruzione da tempo adottate.

Fosse successo in Italia…meglio non pensarci.

Epicentro del terremoto è stato un punto nell’oceano Pacifico al largo dell’arcipelago delle isole Izu. Erano le 14:28 del 1 gennaio in Giappone, le 6:28 in Italia.

Secondo l’emittente giapponese Nhk, non sono stati segnalati al momento danni a persone o cose e non c’è allarme tsunami.

Secondo i rilievi del Servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs) e dell’Agenzia meteorologica giapponese (Jma), il sisma si è verificato nelle viscere della terra, a 230 miglia sotto il livello del mare, e ha avuto riferimento in superficie vicino  all’isola di Torishima, che è dsabitata e si trova a 370 miglia a sud di Tokyo.

La Jma ha classificato il terremoto a categoria 4, sulla scala d’intensità giapponese da 1 a 7. Il Giappone è una delle zone sismiche più calde del mondo: si trova in quello che è stato definito “l’anello di fuoco” del Pacifico.

Il terremoto è stato avvertito con molta forza a Tokyo, dove gli edifici hanno vacillato. L’intensità della scossa non è bastata a fare sospendere la finale della Coppa dell’Imperatore di calcio,  nello stadio nazionale della capitale.

Sono stati invece fermati i treni  nel Giappone centrale e settentrionale, ma solo per il tempo dei controlli di sicurezza; poi il servizio è ripreso regolarmente.

Non sono stati segnalati problemi alle centrali nucleari, inclusa quella di Fukushima, che  l’11 marzo 2011 fu colpita da un terremoto e da uno tsunami che provocò gravi conseguenze alla centrale e circa 20 mila morti in Giappone.