Terremoto in Indonesia: più di 272 morti e 400 dispersi. Lo tsunami “cancella” 10 villaggi

Pubblicato il 27 Ottobre 2010 14:01 | Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre 2010 14:40

E’ di 272 morti il bilancio del terremoto di magnitudo 7.7 che il 25 ottobre ha colpito Sumatra, in Indonesia. Ed è diminuito a 400 il numero di persone disperse dopo l’onda di tsunami che ha colpito la costa. Lo tsunami ha spazzato via 10 villaggi.

I dispersi, perlopiù donne e bambini, abitavano in un villaggio che è stato travolto dall’onda. Ma tra i dispersi ci sarebbero anche dieci surfisti australiani che si trovavano a bordo di un battello turistico.

Altri battelli turistici sono stati investiti dall’onda: due si sono scontrati causando un incendio. I surfisti sono stati sbattuti dalla violenza dell’acqua nella giungla. Altri si sono messi in salvo arrampicandosi sugli alberi. Le autorità hanno confermato che il battello Southern Cross è disperso.

Il sisma, è stato registrato 78 km a ovest di South Pagai, nelle isole Mantawai e ha distrutto molte costruzioni del villaggio costiero di Betu Monga.

Oltre allo tsunami, in Indonesia è imminente anche l’eruzione del vulcano Merapi sull’isola di Giava.