Usa. Rivoluzione verde di Obama per avviare lotta a cambiamento climatico

Pubblicato il 24 Giugno 2013 11:31 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2013 11:31

WASHINGTON, STATI UNITI – Il presidente Barack Obama si appresta a lanciare una rivoluzione verde dando via ai primi limiti alle emissioni di anidride carbonica delle centrali elettriche esistenti, e non solo di quelle nuove, avviando così la lotta al cambiamento climatico.

Il tetto alle emissioni – secondo indiscrezioni – sara’ al centro del ”piano nazionale” che Obama presentera’ martedi’ dando seguito cosi’ a una delle sue promesse per il secondo mandato. Un’America piu’ ‘verde’ e leader nella lotta all’effetto serra e’ infatti una delle priorita’ identificate da Obama, insieme alla riforma dell’immigrazione e all’uguaglianza davanti alla legge, anche per le coppie gay.

Tutti temi che nei prossimi giorni saranno affrontati definendo cosi’ il futuro sviluppo dell’agenda tracciata dal presidente. Lunedi’ infatti e’ atteso un voto storico in Senato sull’immigrazione. Nelle stesse ore Obama vedra’ alla Casa Bianca i business leader ai quali chiedera’ di fare pressing per l’approvazione della riforma, in grado di aiutare l’economia facendola crescere del 5% e ridurre i deficit americani di 1.000 miliardi di dollari in 20 anni. Questa settimana e’ attesa anche la decisione della Corte Suprema sui matrimoni gay, che potrebbe sancire una svolta ridefinendo il matrimonio.

Un’attesa durante la quale gli attivisti conservatori di mobilitano e si dicono pronti a sfidare un’eventuale decisione dei nove saggi a favore della coppie dello stesso sesso. E martedi’ sara’ la volta del clima. Obama ha annunciato la presentazione di un piano nazionale affidandosi a un tweet, con in allegato un video YouTube. Il cambiamento climatico e’ una ”sfida seria” che va affrontata per ”amore dei nostri figli”, ”dobbiamo agire per loro e dobbiamo farlo insieme: tutti abbiamo un’elevata posta in gioco nel risolvere il problema”, afferma Obama nel messaggio video.

”Presentero’ la mia visione su dove ritengo dobbiamo andare: sara’ un piano nazionale – dice Obama –  per ridurre l’inquinamento, preparare il nostro paese agli impatti del cambiamento climatico e guidare gli sforzi nel combatterlo”. La lotta alle emissioni e all’inquinamento fara’ bene anche all’economia: ”Avremo bisogno di scienziati che mettano a punto nuovi combustibili. Abbiamo bisogno di ingegneri che individuino nuove fonti energetiche e di aziende che le producano e le vendano. Abbiamo bisogno di lavoratori che gettino le basi per un’economia pulita. Abbiamo bisogno di tutti: ognuno deve fare la propria parte per preservare quello che Dio ha creato per le future generazioni”.