Venezia, il climatologo: “Il Mare Adriatico si alzerà di 9 centimetri”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Novembre 2019 23:22 | Ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2019 23:22
Venezia, il climatologo: "Il Mare Adriatico si alzerà di 9 centimetri"

Piazza San Marco a Venezia allagata (foto ANSA)

ROMA – Venezia è sott’acqua e il futuro della città e della Laguna è a rischio. Maurizio Ferla, climatologo dell’Istituto dell’Istituto Superiore per la Protezione e al Ricerca sull’ambiente e dirigente del Centro Nazionale Coste, intervistato dal Messaggero, punta il dito contro il riscaldamento globale: “Non è certo la prima volta che Venezia deve affrontare ondate di acqua alta. Tuttavia, negli ultimi anni questi fenomeni sono sempre più frequenti probabilmente a causa dei cambiamenti climatici”.

Lo studioso spiega: “Infatti, basta guardare le statistiche: fino agli anni Novanta avevamo in media sei o al massimo otto episodi di acqua alta all’anno. Oggi la media è salita a dieci-dodici episodi con un picco eccezionale anche di diciotto. Siamo di fronte a cambiamenti importanti delle dinamiche del mare cui occorre saper far fronte specialmente in vista del futuro”.

L’esperto infine si lancia in una previsione davvero raccapricciante: “Il Mare Adriatico vedrà un incremento dei livelli del mare di circa 9 centimetri entro il 2030, cioè tra appena una decina di anni. Significa che dovremo far fronte a eventi sempre più frequenti e importanti sotto il profilo dell’altezza della marea”. 

Fonte: IL MESSAGGERO.