Usa. Zanzare ogm contro la febbre dengue: ambientalisti si oppongono a Key West

Pubblicato il 25 luglio 2012 10:08 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2012 10:08
Zanzara

(LaPresse)

ROMA – Zanzare ogm per debellare la febbre dengue. Dopo la sperimentazione in Guatemala ben 6 milioni di zanzare geneticamente modificate saranno diffuse a Key West, in Florida. Ma i cittadini degli Stati Uniti sono preoccupati per le conseguenze che le zanzare ogm avranno sull’ecosistema.  Nel 2009 i morti per febbre dengue sono stati 27 a Key West, ma nel 2010 sono morte 67 persone.

Il Florida Keys Mosquito Control District diffonderà nell’ambiente milioni di maschi di zanzara Aedes aegypti, responsabile delle epidemie di febbre dengue a partire dal 2009 iun un luogo dove tale malattia era stata debellata da oltre 60 anni. Il dna delle zanzare è stato modificato in collaborazione con l’università britannica di Oxford. I maschi avranno un gene per “l’autodistruzione”: accoppiandosi con le femmine la nuova generazione di zanzare, portatrice della febbre dengue, morirà in appena pochi giorni.

L’esperimento è stato deciso dopo che l’utilizzo di pesticidi non ha avuto effetti sulle malattia. Temendo che il fenomeno assuma dimensioni difficili da controllare gli scienziati puntano ora sulle zanzare ogm. Una scelta che gli abitanti della città temono profondamente: non è facile prevedere le conseguenze che avrà sull’ambiente e sull’ecosistema l’immissione delle zanzare ed ora i cittadini e gli ambientalisti di Key West si oppongono all’operazione.