Allarme Rai 3. Siddi: “Operazione di regime”

Pubblicato il 7 Novembre 2009 20:39 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2009 20:47

Il segretario della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Franco Siddi, ha dichiarato: “Coastituisce allarme grave quello lanciato da Rizzo Nervo: si vuole smantellare la base del servizio pubblico. Il consigliere Rizzo lancia un autorevole messaggio circa i rischi per l’autonomia e il valore del servizio pubblico. La sua denuncia non può passare sotto silenzio. Se fondata – come appare – sarebbe un colpo alla credibilità dell’azienda e un ulteriore passo sulla strada dell’arrendevolezza totale al potere politico di turno. Le esperienze e le voci che danno corpo al pluralismo e alla capacità autonoma di dare spessore al servizio pubblico – come nel caso del direttore di Rai3 Paolo Ruffini, che sarebbe rimosso insieme a altri professionisti con incarichi di vertice come si dice di Giuliana Del Bufalo da direttore di Rai Parlamento – sarebbero infatti cancellate perché non funzionali al disegno del momento. E’ incredibile, per di più, che si tenti di smantellare ciò che funziona, sul piano industriale come su quello professionale e culturale. E’ un disegno di devastazione non classificabile come ordinaria operazione di avvicendamento. E’ del tutto inaccettabile che quanto esprime servizio pubblico venga considerato un fastidio per l’autorevolezza e l’autonomia dell’azienda Rai”

Franco Siddi

Franco Siddi

.