Allo studio un “super farmaco” contro tutti i virus

Pubblicato il 17 Agosto 2011 10:15 | Ultimo aggiornamento: 17 Agosto 2011 10:15

ROMA – Un farmaco ‘jolly’ in grado di annientare le cellule infettate da qualsiasi tipo di virus, senza danneggiare quelle sane. Potrebbe essere la rivoluzione inseguita da anni, un antivirus ‘passpartout’ in grado di sconfiggere ogni infezione indipendentemente dal germe che le provoca. Dai primi risultati di laboratorio sono emersi risultati incoraggianti contro il rinovirus responsabile del comune raffreddore e contro altri 14 microbi, fra cui quello della febbre Dengue.

La molecola, battezzata ‘Draco’ dall’acronimo del suo complesso meccanismo d’azione, sembra aumentare anche la sopravvivenza di topi esposti a dosi letali di virus H1N1, l’ex pandemico declassato a stagionale. Il “farmaco che fa calare i pantaloni ai virus” – così com’è stato definito dal suo scopritore, Todd Rider del Lincoln Laboratory del Massachusetts Institute of Technology di Lexington – è protagonista di uno studio pubblicato su ‘Plos One’. La rivista ‘New Scientist’ lo chiama la “criptonite” dei virus, ispirandosi all’unica sostanze capace di neutralizzare Superman. Il segreto sta nella strategia d’azione, perchè il nuovo composto sperimentale mira a una molecola comune a tutte le cellule infettate da virus.