Antonio Carlucci su Mondocane: “L’America di Obama”

Pubblicato il 28 Gennaio 2010 13:48 | Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2010 13:48

Scrive Antonio Carlucci sul blog Mondocane accessibile dal sito dell’Espresso:

Barack Obama ha smesso i panni dell’avvocato giudizioso che vuole tutte le carte sul tavolo per decidere, chiede consiglio a tutti e poi sceglie la strada. E ha indossato – nel discorso sullo Stato dell’Unione – i panni del leader che dice quali sono i problemi e quali le soluzioni.

E aggiunge, che siccome, crede nelle soluzioni che ha in mente, farà di tutto per attuarle. Il presidente Usa ha ribaltato quello che i repubblicani erano riusciti a fare in mesi e mesi di populismo spiccciolo. Ovvero di far credere che lui e il Partito Democratico fossero i responsabili del deficit e delle spese senza misura. Barack Obama ha puntato il dito contro i responsabili della situazione che ha ereditato.

Non ha avuto bisogno di pronunciare il nome di George W. Bush, il suo predecessore, o del Partito repubblicano, che ha governato per 8 anni. Ha detto: «All’inizio dello scorso decennio l’America….

Leggi l’articolo integrale su: Mondocane