L’asteroide 2011 AG5 si avvicina alla Terra. La Nasa: “Nessun impatto”

Pubblicato il 5 Marzo 2012 11:59 | Ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2012 11:59

ROMA – Gli scienziati della Nasa hanno messo a tacere le voci diffuse in questi giorni sul web circa un possibile impatto tra l’asteroide 2011 AG5 e il pianeta Terra. L’asteroide si avvicinerà al nostro pianeta nel febbraio del 2040, ma secondo gli scienziati c’è una possibilità su 625 che ci possa essere un impatto.

Secondo i parametri della “scala Torino”, che valuta i rischi di impatto, il rischio che l’asteroide 2011 AG5 colpisca la Terra si colloca al primo dei complessivi dieci livelli. Gli esperti, tuttavia, hanno fatto notare che allo stato attuale le conoscenze di questo asteroide sia troppo limitate per poter elaborare previsioni a lungo termine. Secondo le informazioni a disposizione, infatti, 2011 AG5 è solo uno degli 8.744 oggetti spaziali che minacciano di avvicinarsi al nostro pianeta, i cosiddetti Near Earth Objects (Neo).

Don Yeomans, direttore del Near-Earth Object Program Office della Nasa presso il Jet Propulsion Laboratory (Jpl) a Pasadena, in California ha fatto sapere che nel settembre del 2013 gli scienziati avranno l’opportunità di fare ulteriori osservazioni di 2011 AG5 quando si troverà in un raggio di 147 milioni di chilometri dalla Terra”.

“Sarà un’occasione per osservare questo sasso spaziale – ha aggiunto Yeomans –  e per definire meglio la sua orbita. Siccome l’impatto con un asteroide di queste dimensioni è un evento estremamente raro – aggiunge – mi aspetto che saremo capaci di ridimensionare drasticamente o di escludere del tutto la possibilità di un impatto per il prossimo futuro”.