Banda larga, Brunetta assicura che “si investiranno 800 milioni”

Pubblicato il 8 Novembre 2009 10:05 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2009 10:05

Il ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta

Sembra finalmente sbloccarsi la questione relativa agli investimenti del governo sulla banda larga: dopo la brusca frenata degli ultimi giorni, oggi il ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta ha rassicurato che gli investimenti ci saranno.

«Confermo tutto – ha detto il ministro – nell’ultima riunione del Cipe su indicazione del ministro Scajola il presidente del Consiglio ha confermato che quest’anno si avvierà la complessa macchina degli investimenti per la banda larga, gli 800 milioni di euro, anche per tranche, che servono perchè dal 2010 si possa superare il digital divide».

«Sono corrette le dimostrazioni di attenzione per il ritardo di questo investimento – ha spiegato Brunetta – ma abbiamo dovuto mettere risorse sugli ammortizzatori sociali. In ogni caso le decisioni per sbloccare i fondi saranno prese entro quest’anno: si tratta di 33 mila cantieri che partiranno, stanno già partendo».

Brunetta ha sottolineato che le risorse sono state semplicemente “congelate” perchè ,«come ha spiegato il sottosegretario Gianni Letta, bisogna definire la tempistica, il quadro delle risorse necessarie per la fase finale della crisi» ma il ministro ha comunque assicurato che «il prossimo Cipe conterrà anche le risorse per la banda larga».