Senti chi parla! Confalonieri: “A Bruxelles sudditanza psicologica verso Murdoch”

Pubblicato il 24 Marzo 2011 13:40 | Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2011 13:40

MILANO – “Bruxelles come minimo soffre di sudditanza psicologica nei confronti di Murdoch”: a rilevare il trattamento di favore che l’Europa concederebbe a Sky è Fedele Confalonieri, suo maggiore competitore in Italia. E come nella migliore tradizione nostrana se la prende con l’arbitro per i successi dell’avversario. “Mediaset, dice Confalonieri, non ha paura” ora che Sky ha ottenuto il via libera europeo sul digitale terrestre. Confalonieri contesta il fatto che la decisione sia presa per aprire il mercato e favorire la concorrenza. Contesta anche il ruolo di monopolista del satellite occupato da Murdoch. Da che pulpito, viene da dire. Adesso i funzionari di Bruxelles vengono dipinti come “euroburocrati” dallo sprezzante presidente di Mediaset. E il figlio del monopolista italiano, Piersilvio Berlusconi, azzarda anche qualche giudizio poco lusinghiero sulle strategie di Sky: “gli unici che non hanno capito cosa fare sul digitale terrestre”.

Per riassumere la posizione di Mediaset: siamo i migliori, l’avversario è scarso ma si è lavorato l’arbitro. Insomma spocchia e vittimismo, come le squadre italiane all’estero.