“Ti lascio perché ti amo troppo”. Le bugie più gettonate su Twitter

Pubblicato il 22 Febbraio 2012 19:03 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2012 19:03

ROMA –  In principio è stato Lapausacaffè. Su Twitter ha lanciato il cinguettio “Oggi Martedì Grasso, ultimo giorno di Carnevale. Per festeggiare ci vogliono #lebugie!”. Tempo qualche minuto e la rete si è scatenata. Gli altri utenti hanno inanellato tutto il repertorio classico delle bugie. “Sto per lasciarla: devo solo trovare il momento giusto per dirglielo”. E ancora: “Ti amo troppo quindi ti lascio”. Meglio ancora: “Non è che non mi piaci, ma non sono pronto per una storia seria”. “No cara non guardo mai le altre donne, sei l’unica”, fino all’attualissimo: “Sì amore anch’io trovo Belen Rodriguez volgare!”.

Altra bugia: “TI stavo chiamando proprio in questo istante…”. L’eterna promessa: “Sì, dai, sentiamoci più spesso!”. “No, non mi disturba affatto!”. I bugiardi non trascurano la politica. Berlusconi è il più citato: “Creeremo 1 milione di posti di lavoro” e ancora “Ruby era la nipote di Mubarak”. “Berlusconi? Io non l’ho votato”.