Corsi di cucina per combattere il tumore a tavola

Pubblicato il 6 Ottobre 2011 15:12 | Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre 2011 15:12

ROMA – In cucina per battere il cancro al seno, puntando sulle ‘ricette giuste’ grazie all’alleanza tra medici e chef. E’ la campagna itinerante ‘Il gusto della vita’, che partirà sabato da Roma, promossa dalle associazioni di pazienti che operano sul territorio nazionale – Alts di Napoli, Arlenika di Palermo, Il Seno di Poi Onlus di Bologna, La Melagrana Onlus di Reggio Emilia, Salute Donna Onlus di Milano – con IncontraDonna onlus. Un’iniziativa che punta a diffondere i principi della collaborazione tra oncologia e tradizione gastronomica italiana.

Medici e chef hanno messo a punto un modello alimentare che applica i principi della dieta mediterranea alle esigenze delle pazienti in terapia, le cui basi saranno illustrate alle donne attraverso corsi di cucina nelle diverse tappe della campagna nelle diverse città italiane.

L’obiettivo è sostenere le donne colpite da tumore al seno che affrontano le terapie, invitandole a riscoprire l’importanza di prendersi cura di se stesse, anche attraverso la buona tavola.

Una star dei fornelli, lo chef Alessandro Circiello, presenterà le ricette e preparerà i piatti in diretta, mentre oncologi e nutrizionisti spiegheranno i principi di una sana alimentazione, suggerendo gli alimenti raccomandati per le donne in terapia e ritenuti efficaci nella prevenzione dei tumori. ‘Il gusto della vita’ è anche il titolo del ricettario messo a punto dallo chef con 30 ricette ad hoc, approvate dagli specialisti.

Negli ultimi sei anni l’incidenza del tumore al seno è cresciuta del 13% ma grazie alla diagnosi precoce e alle terapie innovative aumentano anche le prospettive di guarigione e sopravvivenza, che a 5 anni può arrivare fino al 98%.

Oggi è anche migliorata la qualità di vita delle pazienti, anche grazie alle terapie di ultima generazione come quelle che si basano su sofisticatissime piattaforme tecnologiche e sfruttano innovativi meccanismi d’azione.