Diabete la prima causa della perdita della vista

Pubblicato il 17 Novembre 2011 16:05 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2011 16:12

ROMA – Il diabete è nel nostro paese la prima causa di perdita della vista in età lavorativa. I due organi più precocemente colpiti dal diabete sono l'occhio e il rene. Eppure, ha spiegato Mario Stirpe, presidente della Fondazione G.B. Bietti per lo studio e la ricerca in oftalmologia onlus, è possibile evitare gravi danni con una diagnosi precoce e con terapie come la fotocoagulazione laser.

La Fondazione ha deciso di realizzare la campagna sociale "Diabete e occhi: difendi la tua vista", grazie al supporto della Fondazione Roma per sensibilizzare tutti sull'importanza della prevenzione delle malattie degli occhi causate dal diabete, attività fondamentale per incentivare lo screening e permettere l'individuazione della malattia in uno stadio precoce. La campagna si sviluppera' nell'arco di sette giorni in due diverse fasi legate alla messa in onda di uno spot sociale realizzato dalla Fondazione Bietti presieduta da Mario Stirpe.

Ufficialmente, la campagna partirà il 20 novembre 2011 e proseguirà fino al 26: lo spot andrà in onda sui canali Mediaset. La seconda fase sarà nel 2012, quando dal 12 al 18 marzo lo spot sarà messo in onda sui canali Rai.

Le locandine della campagna, grazie al sostegno di Federfarma, saranno presenti anche in circa 18mila farmacie sparse per il territorio italiano. Il diabete mellito è una malattia caratterizzata da un aumento del glucosio nel sangue, dovuto ad un'insufficienza assoluta o relativa di insulina. Si stima che oggi in Italia i diabetici siano circa 3 milioni.

La frequenza del diabete mellito sta aumentando in modo drammatico e si calcola che il numero dei pazienti diabetici raddoppierà nel corso dei prossimi anni. Questo trend ha indotto l'Organizzazione mondiale della sanita' a considerare il problema diabete mellito come un'emergenza sanitaria internazionale, cui far fronte con appositi programmi organizzativi.