Epatite C. Dal virus di scimpanzè ricavato un vaccino

Pubblicato il 4 Gennaio 2012 14:55 | Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio 2012 15:05

ROMA – Messo a punto un vaccino contro l'epatite C da ricercatori italiani che hanno ideato un nuovo modo di produrre vaccini usando come base virus di scimpanze' innocui per l'uomo ma capaci di indurre reazioni immunitarie molto piu' potenti di quelle dei vaccini classici. Il vaccino ha gia' superato la prima fase di sperimentazione su persone.

Riportato in due articoli sulla rivista Science Translational Medicine edita da Science, il traguardo si deve all'azienda Okairos i cui laboratori si trovano presso il centro di Biotecnologie del CEINGE di Napoli dove, spiega all'ANSA Alfredo Nicosia, sono in sviluppo molti altri vaccini tra cui uno antimalarico. ''Abbiamo intrapreso una vera e propria 'campagna' per la raccolta di campioni biologici di scimpanze' da numerosi zoo e stabulari in Europa e Usa – spiega Nicosia – e siamo riusciti ad ottenere oltre mille campioni da cui abbiamo isolato gli Adenovirus utilizzati nel nostro lavoro''.

''I vettori virali (adenovirus umani) oggi in uso per i vaccini – spiega – non producono quantita' sufficienti di antigene e di conseguenza non inducono una risposta immunitaria sufficiente. Al contrario, gli Adenovirus di scimpanze' che abbiamo sviluppato non sono mai entrati in contatto con l'organismo umano, quindi inducono una risposta immunitaria piu' potente''-