Facebook, in Germania vietato il “mi piace”

Pubblicato il 23 Agosto 2011 16:38 | Ultimo aggiornamento: 23 Agosto 2011 16:38

BERLINO – Facebook finisce nel mirino delle autorità tedesche: il garante della privacy dello Schleswig Holstein, Stato Federale della Germania settentrionale, ha vietato l’uso del pulsante “mi piace” per istituzioni e imprese. Il motivo? Violerebbe la privacy.

Secondo quanto scrive Repubblica la decisione del garante, Thilo Weichert, ha fatto infuriare gli utenti che hanno subito creato un gruppo di protesta online sotto il nome di “Nessuna censura a Facebook in Germania”

Secondo Weichert, invece, sarebbe proprio Facebook a violare le leggi sulla protezione dei dati personali in Germania e nell’Unione europea. Il social network, sostiene il garante tedesco, memorizza chi utilizza il pulsante “mi piace” e lo rende monitorabile per due anni. Ma l’utente non viene informato di essere registrato, e proprio questo sarebbe contrario alle leggi tedesche di protezione dei dati personali. Oltretutto, sottolinea Repubblica, non c’è la possibilità di selezionare il “mi piace” senza venire identificati.