Facebook: arrivano anche i “nemici”, ma non ancora i “non mi piace”

Pubblicato il 27 Marzo 2012 13:05 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2012 13:05

ROMA – Sono più di 3 milioni gli utenti di Facebook che con un’apposita pagina fan chiedono invano al social network più diffuso al mondo l’introduzione del tasto di disapprovazione “Dislike” (“Non mi piace”). In loro aiuto, per comunicare al mondo tutto ciò che detestano, arriva l’applicazione creata dal professore universitario David Terry, un programmino che consente agli iscritti di Facebook di aggiungere ai propri contatti dei veri, ufficiali, nemici.

La nuova funzionalità, che prende il nome di Enemy Graph, è la risposta di Terry alla inesorabile positività che caratterizza il social network.

Il professore dell’Università del Texas, infatti, vuole dimostrare che le relazioni interpersonali sono molto più varie e complesse di come le rappresenta Facebook. Grazie ad Enemy Graph, attivabile con pochi click, è possibile inimicarsi non solo gli altri utenti o i personaggi famosi, ma pure aziende, gruppi di discussione, prodotti, partiti e associazioni. Terry era già divenuto noto per Undertweetable, l’applicazione capace di riportare alla luce i tweet cancellati da Twitter.