Il Fatto Quotidiano: “I lavoratori si bruciano”

Pubblicato il 30 Marzo 2012 0:00 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2012 1:06

(clicca per ingrandire l'immagine)

ROMA – “I lavoratori si bruciano”. Sceglie la cronaca del drammatico episodio di Verona, dove un muratore senza stipendio da quattro mesi si è dato fuoco per protesta, il Fatto Quotidiano per l’apertura del giornale in edicola venerdì 30 marzo. Fatto, questo, che si somma ad altri episodi drammatici: come quello dell’imprenditore che mercoledì si è dato fuoco davanti alla sede dell’Agenzia delle Entrate con cui aveva un contenzioso per circa 100 mila euro.

L’editoriale di Marco Travaglio, “la pista degli Ufo” è invece un divertente elenco delle linee difesive di politici coinvolti in scandali di corruzione: si va dal “a mia insaputa” di Scajola fino al “qualcun altro ha usato la mia carta di credito” di Luigi Lusi.

Sotto l’apertura ancora spazio alla frase “fantasma” di Barack Obama: elogio a Mario Monti di cui non c’è traccia nella trascrizione del discorso del presidente Usa. A centro pagina il Fatto torna sul tema delle consulenze, già apertura dell’edizione di giovedì: “Invece i politici trombati si riciclano da consulenti”.

Infine piccolo spazio per il governatore siciliano Raffaele Lombardo per cui il gip di Palermo ha chiesto l’imputazione coatta (ovvero contraria alla richiesta del pm) per concorso esterno in associazione mafiosa.