Rai. Fnsi e Articolo 21: sit in contro le “Criminal minds” anti-Santoro

Pubblicato il 15 Settembre 2011 0:00 | Ultimo aggiornamento: 14 Settembre 2011 22:47

ROMA – “Il giovedì, da tanti anni, era la sera di Santoro. Che però, come è stranoto, sulla Rai non potrà andare in onda. Al suo posto, il nuovo episodio di una fortunata serie di telefilm americani, un titolo che sembra un’autodenuncia: “Criminal Minds”. La Rai alleggerisce ulteriormente il contenuto della sua programmazione. E lo fa dopo un’estate quasi disastrosa, da questo punto di vista: nella quale i temi della crisi economica, finanziaria, politica, come del resto le tumultuose vicende libiche, non hanno aperto (a parte le consuete eccezioni) quasi nessuna breccia in palinsesti di sfrontata immutabilità”. A scriverlo in un editoriale sul sito di Articolo21 il presidente Fnsi Roberto Natale.

“Per questo domani 15 settembre, dalle ore 21, in via Teulada saremo fuori da quegli studi dove si è impedito che ricominciasse Annozero. L’appuntamento è per tutti coloro che non vogliano darla vinta alle “criminal minds”.

“Articolo21 ci sarà – afferma il portavoce Giuseppe Giulietti – insieme ai sindacati dei giornalisti, alla Cgil, a Mediacoop e a tutte le associazioni e i movimenti che, in questi mesi, si sono battuti contro ogni forma di bavaglio. Da via Teulada, come Articolo21, lanceremo anche una campagna per reclamare la nomina di un direttore o di una direttrice a Raitre che annunci, prima di accettare l’incarico che “non solo non caccerà nessuno degli sgraditi alla banda del conflitto di interessi, ma addirittura farà di tutto per restituire ai cittadini i programmi già espulsi…”

“Vi aspettiamo tutte e tutti domani sera a via Teulada – conclude Giulietti – sarà un vero e proprio comizio d’amore per un servizio pubblico che non c’è più…”.