Francia: primo processo alla Apple per concorrenza sleale

Pubblicato il 18 Aprile 2012 14:59 | Ultimo aggiornamento: 18 Aprile 2012 15:24

PARIGI, 17 APR – Apple dovra' presto rispondere davanti a un tribunale francese, per la prima volta, a una denuncia per concorrenza sleale e abuso di posizione dominante presentata da una rete di punti vendita convenzionati. Ad attaccare il colosso di Cupertino e' la societa' eBizcuss, principale 'premium reseller' di Apple in Francia con 65 punti vendita e 130 dipendenti, costretta a richiedere l'amministrazione controllata a causa, secondo il suo amministratore delegato Francois Prudent, del ''comportamento totalmente sleale'' della casa americana. ''Siamo i primi a fare denuncia in Francia, ma gli altri vivono gli stessi problemi'', ha spiegato alla stampa Prudent, ricordando che la sua azienda e Apple collaborano fin dagli anni Sessanta.

''Nel 2009, la casa ha aperto il primo Apple Store in Francia e ha cominciato a cambiare comportamento – ha raccontato – per esempio, in occasione del lancio dell'iPad o del MacBook Air non ci davano prodotti da vendere, o ce ne davano pochi, mentre i loro negozi e la grande distribuzione erano riforniti''. Il caso di eBizcuss potrebbe creare un grosso precedente, e spingere altri rivenditori ad attaccare in giustizia il gigante dell'informatica.