iPad e giornali: è possibile “resuscitare” il contenitore di news?

Pubblicato il 29 Gennaio 2010 15:06 | Ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2010 20:56

Mario Tedeschini sul blog Giornalismo d’altri accessibile dal sito di Kataweb scrive:

Ok, parliamo anche noi di iPad, dopo la presentazione che Steve Jobs ha fatto ieri con gran fanfara a San Francisco. Una questione faceta e una questione meno faceta. Questione faceta: si noterà che nella prima frase ho cercato accuratamente di non definire il “genere” del sostantivo italiano iPad: mi veniva di usare il femminile (da tablet, tavoletta), piuttosto che il maschile (come iPod e iPhone, che però derivavano da precedenti oggetti già declinati al maschile come “il” walkman e “il” telefono).

Avevo anche cominciato a scrivere un post di questo genere, perché il sito italiano della Apple risultava ancora privo di informazioni. Poi ho dovuto cambiare, ora è chiaro: per loro è “il nuovo iPad“. Non mi convince, ma me ne farò una ragione. Questione meno faceta: il nuovo iPad riuscirà ad invertire la marcia digitale verso la frammentazione del contenuto e a spingere alla “reinvenzione” di quei contenitori di informazioni….

Leggi l’articolo integrale su: Giornalismo d’altri