Lady Gaga e Justin Bieber? No. Su Facebook vince Gesù

Pubblicato il 6 Settembre 2011 10:38 | Ultimo aggiornamento: 6 Settembre 2011 10:38

ROMA – L’idea è venuta ad Aaron Tabor, americano di 41 anni che nella vità fa il dietologo. Tra le tante pagine Facebook dedicate a rockstar e calciatori ne mancava una che dispensasse “pillole” di Gesù. Detto, fatto: in pochi minuti, sul social network è comparsa la pagina “Jesus Daily”, il “Gesù quotidiano”.  E, come spiega Federico Mello sul Fatto Quotidiano, il successo è stato immediato.

In poco tempo la pagina dedicata ha Gesù ha ottenuto oltre 8 milioni di “mi piace”. Tanti, anche se non un record assoluto visto che una popstar per teenager come Justin Bieber ne ha 35 milioni e un calciatore come Leo Messi circa 24. Gesù quotidiano, però, sbaraglia la concorrenza in tema di partecipazione.  Spiega Mello: “Sono infatti 3,4 milioni le interazioni settimanali che lasciano al palo, per fare un esempio, quelle di Justin Bieber che si ferma a 630 mila nonostante abbia 35 milioni di fan”.

Quanto al contenuto della pagina, grazie alla quale il dietologo si è conquistato una fetta di gloria anche sul New York Times, si tratta di citazioni bibliche, ritratti di Gesù, dichiarazioni di amore al Cristo. Niente di nuovo, insomma. Ma su Facebook non è necessariamente il nuovo che avanza.