Morto il giornalista Walter Gallone, inviato del grande ciclismo

Pubblicato il 14 Marzo 2012 21:17 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2012 21:54

ROMA, 14 MAR – E' morto a Roma il giornalista Walter Gallone. Nato il 31 luglio 1947, aveva mosso i primi passi nel mondo della carta stampata negli anni '70 al Corriere dello Sport. dove aveva seguito per tanto tempo le vicende della Lazio. 'Iniziato' alla bicicletta da Sergio Neri e poi lanciato nel pallone da Giorgio Tosatti, era amato e stimato da giocatori e dirigenti come Chinaglia, Wilson e Mancini. Passato agli sport vari de 'Il Messaggero', nell' '89 aveva seguito anche lo sci e la Formula 1.

Ma era nel mondo del ciclismo, per il quale era stato testimone delle gesta di Marco Pantani, che aveva messo il suo marchio. Con innumerevoli Giri e Tour alle spalle, veniva chiamato il 'francese' per le sue origini e la sua sentita passione per il Paese transalpino.

Dotato di grande competenza, scrittura elegante e piacevole, Walter Gallone lascia nel ricordo di amici e colleghi la sua simpatia fuori dal comune. Amava scherzare anche sui suoi malanni: da un po' il suo grande cuore biancoceleste aveva cominciato a fare i capricci. E il lungo e freddo inverno che sta per finire era stato per lui durissimo, con un ricovero e un intervento al cuore. Era da poco tornato a casa, ma poche ore fa, a soli 64 anni, non e' riuscito a superare la sua ultima salita, rivelatasi inarrivabile anche per uno tenace e forte come lui.

Lascia la moglie Anna e la figlia Federica. I funerali si terranno venerdi' prossimo alle 12.30 nella Chiesa di San Roberto Bellarmino, in Piazza Ungheria, a Roma.