Obesità: il rischio di mortalità raddoppia se si è obesi per oltre 5 anni

Pubblicato il 23 Marzo 2011 12:11 | Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2011 12:22

ROMA – L’obesità e anche la sua durata incidono fortemente sul rischio di morte. Se prolungata tra i cinque e i 15 anni raddoppia il rischio. E’ quanto hanno calcolato dei ricercatori della Monash University di Victoria, in Australia, analizzando i dati del Framingham Heart Study, un database che raccoglie i dati di oltre 5mila individui seguiti per 48 anni, a partire dal 1948.

Dalla ricerca è emerso che per coloro che avevano trascorso un numero medio di anni in condizioni di obesità, (tra i 5 e i 14,9 anni) il rischio di morte era pressoché doppio di quello di chi non era mai stato obeso e addirittura triplicava tra i soggetti con più di 15 anni di obesità. Il gruppo di ricerca è riuscito a calcolare anche che ogni due anni aggiuntivi di obesità, la mortalità risulta aumentata del 6-7%.

”Prima d’ora, non si sapeva che il rimanere obesi a lungo fosse un fattore di rischio indipendente dalla condizione momentanea – ha affermato Anna Peeters, ricercatrice della Monash University e autrice dello studio – . La ricerca supporta la fondatezza di tutte le attuali politiche per prevenire l’obesità in generale e quella dei più piccoli in particolare”.