L’ultima scommessa di Murdoch: BSkyB lancia la tv online

Pubblicato il 31 Gennaio 2012 17:45 | Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio 2012 17:47

Rupert Murdoch (Foto LaPresse)

LONDRA – BSkyB, il maggiore operatore di pay tv in Gran Bretagna, lancerà entro l’anno un servizio di tv online. Secondo quanto rivelato dal Wall Street Journal, BSkyB, l’operatore per il 39,1 per cento posseduto da News Corporation di Rupert Murdoch, venderebbe così sul web contenuti di sport, film, e altro senza bisogno di parabola o decoder.

Gli utenti del nuovo servizio potranno accedere alla library del gruppo senza decoder o abbonamento, ma semplicemente con un collegamento internet. In questo modo British Sky Broadcasting tenta di allargare il proprio mercato dagli attuali 10.471.000 clienti nella sola Gran Bretagna alle altre 13 milioni di case che, nel Paese, non usufruiscono ancora dei suoi servizi.

Il nuovo servizio online verrà offerto attraverso un network in fibra ottica di British Telecom conosciuto come Bt Infinity, che riesce a garantire al cliente finale la velocità di 40 megabits per secondo.

Nell’ultimo semestre del 2011 BSkyB ha visto l’utile netto aumentare dell’8 per cento, a 441 milioni di sterline (527 milioni di euro). L’azienda britannica ha registrato un rialzo delle entrate del 6 per cento, a 3,4 miliardi di sterline (circa 4 miliardi di euro) grazie ai ricavi della clientela, nonostante il calo della pubblicità.