Ricerca Usa: guardare le foto dei malati fa bene alla salute

Pubblicato il 6 Aprile 2010 20:12 | Ultimo aggiornamento: 6 Aprile 2010 20:12

Guardare attentamente i malati farebbe bene alla salute: la notizia giunge da un curioso studio scientifico canadese, che ha osservato come la sola vista dei pazienti colpiti da una serie di diverse malattie aiuti a rafforzare il sistema immunitario degli adulti sani.

Pubblicata sulla rivista Usa ‘Psychology Today’ e riportata dall’agenzia Ansa, la ricerca ha esaminato le reazioni immunitarie di due gruppi di giovani adulti: il primo campione è stato sottoposto alla vista di una serie di diapositive di persone colpite da patologie che andavano dalla varicella, alla tosse, all’asma, alla sinusite; il secondo gruppo ha invece guardato varie diapositive con persone che imbracciavano pistole e fucili e li puntavano alla macchina fotografica.

A tutti i volontari sono stati prelevati campioni di sangue subito prima e subito dopo lo studio delle diverse immagini e i campioni sono stati quindi esposti al contagio con diversi batteri infettivi. Il risultato, spiega il rapporto, è stato incontrovertbile: le cellule immunitarie dei giovani esposti alla vista di malati hanno reagito producendo il 23% in più di interleuchina 6 – IL 6, una sostanza che si attiva per combattere le infezioni – dopo lo studio delle immagini rispetto a prima. I volontari esposti invece alle foto di persone armate hanno evidenziato un aumento della produzione di IL 6 solo del 6%.

La ricerca è stata condotta dallo psicologo evoluzionista Mark Shaller della università di British Columbia. Una delle ipotesi del rapporto è che il sistema immunitario umano sia in grado di calibrare la risposta a seconda del grado di minaccia: i rischi rappresentati dalla vista di infezioni acute verrebbero percepiti dall’organismo come elevati.